Archivi categoria: Bevande

– 5!

tn_img_2270

Entriamo nella magia del Natale!!

Accendiamo le candele! Accendiamo le lucine! E tutti insieme, amori miei lontani, amori miei vicini, amici, anche voi vicini e lontani, angeli, fate e folletti… fermiamoci un attimo, chiudiamo gli occhi… e mandiamo un pensiero di amore su… su , in alto nel cielo, che con la sua forza  possa ricadere su tutto il mondo, possa avvolgerci con il suo calore, con la sua luce e con la sua voglia di credere nel bene !

E adesso..forza!! Cominciamo a cucinare! Prepariamo questa festa ricca di energie buone, di sapori e di profumi!

Prima di tutto ..i dolci!!

Cantuccini…ricciarelli…cavallucci…pandoro e panettone..e poi  il pranzo natalizio..con parenti , amici e se c’e’ un posticino alla nostra tavola proviamo a chiamare un amico, un parente o qualcuno che forse e’ solo…e  puo’ riempire quel posto e unire il suo amore al nostro!

“brodetto di malva e ortichette selvatiche”

tn_118Per 4 persone!

  • 30 gr di foglie di malva
  • 60 gr di foglie e cimette di ortica selvatica fresca
  • 1 lt e ½ di acqua
  • 250 gr di patate
  • 250 gr di cipolle pulite
  • Sale qb
  • 100 gr di grano saraceno
  • Olio EVO qb
  • Agliolio (oppure se non hai l’agliolio 2 spicchi di aglio che a fine cottura togli)
  • Parmigiano reggiano
  • Sale qb

 

Metti   a scaldare l’acqua In una pentola, aggiungi il sale, e dopo 5 minuti le patate, le cipolle, l’ortica e la malva . Fai cuocere per 1 ora.

Sciacqua in un colino il grano saraceno e poi ancora bagnato mettilo a tostare in una pentola con due cucchiai di agliolio per 5 minuti. Aggiungi due ramaioli di brodo della minestra e cuoci per 10 minuti a fuoco basso, poi sala, spengi la fiamma e lascialo da una parte in modo che assorba bene tutto il brodo.

Frulla la minestra con le verdure fino a che  diventa una crema, aggiungi il grano saraceno piano piano e mescola bene il tutto.

Una bella passata di parmigiano , una “lacrima” di olio EVO ..ed è pronta! J

 

Mammettatua ! 😉

Sambuchino

Liquore ai fiori di sambuco

 

sambuchino

 

  • 1 litro di alcool a 90 °
  • 20 fiori di sambuco
  • 1 pz di sale
  • 1 kg di zucchero
  • 3 litri di acqua

Procurati una pentola di acciaio ben pulita oppure ricopri te un recipiente con la pellicola di alluminio in modo che il liquido che metterai dentro sia al buio. Mi raccomando anche la chiusura deve essere quasi ermetica altrimenti l’acool evapora.

Metti in nel recipiente i fiori di sambuco e copri il tutto con l’alcool. All’inizio l’alcool non coprirà tutti i fiori ma a mano a mano che passa il tempo saranno quasi completamente sommersi , te comunque girali spesso così sei sicura che una parte di alcool li copre sempre. Per 4 giorni devono rimanere così, al buio e ben chiusi.

Porta a ebollizione 3 litri di acqua . Spengi la fiamma, aggiungi il sale e molto delicatamente lo zucchero, gira bene facendo attenzione che lo zucchero non si solidifichi sul fondo.  Passati i giorni del “riposo”dei fiori nell’alcool, aggiungi l’acqua zuccherata e freddata completamente, mescola bene il tutto, chiudi il contenitore, e fai riposare per 24 ore. A questo punto travasalo in un altro recipiente facendolo passare attraverso un colino dove sopra avrai messo un vecchio “ascughino”per togliere tutte le impurità. Puoi cominciare a berlo. Quello che non usi, lascialo nel recipiente grande ed ogni volta che lo vuoi lo passi attraverso l’ asciughino. Il “Sambuchino”  stando fermo avrà sicuramente formato altre impurità. Adesso nel congelatore, solo la bottiglia che vuoi bere, perché servito freddo è molto piu buono. Il resto lascialo nel contenitore “oscurato” fino a che vorrai riempire un’altra bottiglia. Pronto!!

 

 

Mi raccomando bevilo con moderazione!

 

Mammatua!J

Salsa topinambur

tn_002 - Copia (2)

Per 4 persone

  • 50 gr di cipolla bianca
  • 200 gr di topinambur (ben lavati )
  • 100 gr di patate
  • 4 foglie di salvia
  • 1 tazzina da caffè di vino bianco
  • 1 bicchiere di latte di soia
  • Olio EVO
  • Sale

In una padella metti a cuocere a fiamma alta la cipolla tagliata a fettine fini con l’olio per 3 minuti, aggiungi il vino e fai evaporare.

Abbassa la fiamma aggiungi le patate sminuzzate copri e cuoci per 20 minuti. Alza la fiamma, aggiungi i topinambur tagliati a fettine la salvia e il latte e fai riprendere il bollore. Aggiusta di sale, copri e cuoci per 1ora. Pronta!

 

Buonissima per condire la pasta ma anche per accompagnare arrosti , panini oppure crostini…

 

Mammatua ! J

 

 

Cavolo “strasciato”

tn_025

Si dice “strasciato” perché quando negli orti venivano colti  i cavoli si usava cucinarli nella maniera che sotto vi ho descritto, magari due o tre alla volta. Poi il cavolo avanzato veniva rielaborato “strasciato” con quello che si trovava in casa..o con la salsiccia o con le olive o con il pesce le uova ecc..

  • 1 cucchiaio di agliolio o 2 spicchi di aglio spremuto
  • 50 gr di olio EVO
  • Sale qb
  • Peperoncino qb
  • 400 gr di pelati
  • 10 ramettini di finocchietto selvatico fresco o 4 rametti con i fiori secchi a secondo della stagione.(il finocchietto è quello che fa la differenza … ma se proprio non lo trovi puoi usare la salvia)
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 cavolfiore
  • Le foglie piu tenere, quelle vicino alla palla.

Prendi le foglie e da quelle più grandi togli la costa centrale, lavale e sminuzzale con le mani.

Prendi la palla e togli i rametti fioriti che la formano.

In una pentolina metti a cuocere i pelati con l’aglio il peperoncino e il finocchietto. Aggiungi il vino e fai evaporare. Aggiungi le foglie e cuoci 20 minuti a fiamma bassa. Adesso aggiungi i rametti della palla, il sale, fai prendere il bollore, aggiungi l’acqua , abbassa la fiamma e cuoci con il “tappo” per 20 minuti! Pronto!

Mammettatua! 😉

tn_001   tn_005   tn_015   tn_011

Ponce a “vela”

Livornese

tn_DSCF1029

Ingredienti:

  • “gottino” :bicchiere di vetro piccolo dal fondo spesso (per non scottarsi le dita)
  • Rum scuro
  • 2 cucchiai di zucchero
  • Caffè espresso ristretto
  • 1 “petalo” di scorsa di limone (la vela, intesa come la vela delle barche  perchè veniva messa sul bordo del gottino)

Riempi mezzo  “gottino” con il rum ,aggiungi lo zucchero e con il vapore della macchina del caffè, scalda fino a che lo zucchero si è sciolto completamente. Aggiungi il limone, scalda ancora un attimo ed infine il caffè caldissimo.

Pronto!

tn_DSCF1024

Succo di pomodoro

DSCF3816

 

Quando preparo la salsa lù, con tutte le verdure, al momento di passarla, prendo la prima acqua, faccio girare appena il passaverdure in modo che mi ci cada anche un po’ di passata di pomodoro.

DSCF3809

 

La faccio freddare e la bevo come bevo il succo di pomodoro che compro già fatto.

La condisco con un goccio di limone, di worcestershire sauce e di Tabasco.

E’ buonissima, molto più buona del succo di pomodoro in bottiglia. Ed in più  bevi un concentrato di vitamine!

Prova !

mammetta tua 😉

il pomodoro:

possiede una marcata azione antiossidante e da studi recenti si è scoperto che è in grado di rallentare la proliferazione di cellule tumorali. Secondo uno studio americano consumare regolarmente pomodori diminuirebbe drasticamente il rischio di cancro alle ovaie per la donna e alla prostata per l’uomo. Inoltre, sempre nel pomodoro, sarebbero presenti due acidi capaci di evitare la formazione di sostanze cancerogene nell’organismo. Grazie al licopene il pomodoro svolge anche un’importante azione protettiva della pelle.

Tratto da Mister Loto

http://www.mr-loto.it