Archivi categoria: Pesce

Calamari alla vodka

tn_IMG_2828

 

Per due persone

 

  • 500 gr di calamari
  • 1 pz di origano
  • Sale qb
  • Olio EVO
  • 1 bicchiere di vodka, circa 200 ml.
  • Peperoncino qb
  • 1 spicchio di aglio con la camicia, intaccato.

 

Pulisci I calamari. Togli la pelle, l’intestino, occhi e il becco in mezzo ai tentacoli. Sciacqua bene sotto l’acqua corrente.

Taglia a fette di circa 4 cm la sacca, e sminuzza i tentacoli.

In un tegame con 5 cucchiai di olio, fai rosolare a fiamma alta l’aglio e il peperoncino, aggiungi il calamaro e quando comincia a prendere colore, aggiungi il bicchiere di vodka e fai evaporare per 5 minuti a fiamma alta.

Aggiungi il sale e l’origano, abbassa la fiamma, copri con un tappo, e cuoci per circa 15 minuti.

Fai la prova con la forchetta, quando il calamaro e’ morbido, e’ pronto!

 

mammatua! :*

Chioccioline di mare

tn_013

o lumachine di mare

 

Per 6 persone

  • 1 kg di chioccioline di mare fresche
  • 1 spicchi di aglio
  • 300 gr di pomodori pelati in barattolo o 500 gr di pomodori ben maturi
  • 1 cucchiaio di agliolio
  • 50 gr di cipolla “bionda” sminuzzata
  • 2 cucchiai da minestra di prezzemolo
  • 1 cucchiaino da caffe di maggiorana
  • Peperoncino piccante qb
  • Olio EVO qb
  • Sale qb

Quando compri le chioccioline se non le cucini subito avvolgile strette strette in un “asciughino” bagnato e ben strizzato, dentro una zuppiera e poi in frigo. Prima di cucinarle mettile in un recipiente riempilo di acqua e con le mani “strofinale” una contro l’altra , poi mettile in un colino dentro l’acquaio e fai scorrere l’acqua sopra mentre ancora con le mani le “strofini” di nuovo una contro l’altra.

Adesso metti i le chioccioline in una pentola con 2 litri di acqua a temperatura ambiente e le fai  “sbollentare “ per 20 minuti con 1 spicchio di aglio ed un pz di sale.

In una pentola a sponde alte metti a cuocere i “pelati”  con l’olio il peperoncino l’agliolio la cipolla e il sale. Aggiungi il vino e fai evaporare. Adesso “coli” le chioccioline dall’acqua di cottura, e ancora calde le metti nel recipiente con la salsa, fai prendere il bollore , aggiungi il prezzemolo e la maggiorana e cuoci fuoco basso per 1 ora  e ½. Pronte!

Se te ne avanza un po’ sono buonissime anche per condire la pasta!

Mammettatua! 🙂

Pesce Arrosto

Cottura:

20 minuti ogni 1/2 Kg

Se il pesce pesa 1 Kg? 40 minuti! 🙂

Ingredienti:

  • pesce fresco
  • 1 spicchio di aglio
  • sale qb
  • 1 rametto di ramerino

Accendi il forno a 200 gr.

Prepara il pesce:

  • salalo da tutte le parti
  • all’interno metti un pochino di sale, lo spicchio di aglio, il ramerino.

Appena il forno raggiunge la temperatura, inforna e cuoci come ti ho indicato sopra.Mi raccomando quando é passato il tempo toglilo subito dal forno! Pronto!!

mammettatua! 🙂

Baccalà alla Livornese

tn_037

Per 4 persone:

  • 1 ,200 kg di filetto di baccalà ammollato
  • 500 gr di pomodori maturi
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 rametto di ramerino
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • Farina 0
  • Olio EVO

In un ampia padella fai cuocere per 10 minuti la passata di pomodoro, l’aglio,il prezzemolo  con l’olio, alza la fiamma,aggiungi il vino e fai sfumare, per 3-4 minuti a fiamma alta. Poi abbassa la fiamma e copri. Lava il baccalà e taglialo a pezzi di circa 5 cm,non togliere la pelle mi raccomando! Passa ogni pezzo nella farina ed adagialo nella padella dove hai preparato il sugo .Aggiungi il ramerino. Cuoci a fuoco medio 5 minuti per lato. Mi raccomando quando lo giri fai molta attenzione perché il baccalà è molto delicato e tende a “sfarsi”. Passato il tempo di cottura, togli il ramerino, togli l’aglio , spengi la fiamma ed e’ pronto!

Come hai visto  non uso il sale quando cucino il baccalà, questo dipende da come è stato “ammollato” il pesce, per questo ti consiglio di assaggiarlo e casomai aggiungi..qb!

Mammettatua! 😉

tn_023

tn_032

Triglie alla Livornese

tn_049

Per 4 persone:

  • 8 triglie di scoglio di circa 150 gr
  • 500 gr di pomodori maturi spellati o passata di pomodoro
  • 1 becca di aglio
  • Prezzemolo
  • Olio EVO
  • Sale

Togli per bene le squame alle triglie con una forchetta, lavale e mettile delicatamente  in un colino.

In una padella (controlla che  contenga tutte le triglie una vicina all’altra), metti a scaldare l’olio con lo spicchio di aglio e il peperoncino , aggiungi i pomodori spezzettati e il sale.

Fai cuocere per 20 minuti. Poi con una forchetta schiaccia i pomodori. Con un cucchiaio togli circa la metà della salsa, metti le triglie una accanto all’altra nella padella, versaci sopra il sugo che hai tolto e cuoci per 8 minuti con il “tappo”. Spengi la fiamma, togli il tappo, passa sopra le triglie una bella spolverata di prezzemolo sminuzzato, copri di nuovo, aspetta ancora tre minuti e..sono pronte!

 

 

Mammettatua ! 😉

Stoccafisso alla Livornese

tn_007

Per 5 persone:

  • 1 Kg di stoccafisso ammollato
  • 1 kg di cipolle bionde
  • 600 gr di patate a pasta gialla
  • 1 kg di passata di pomodoro (o pomodori freschi maturi spellati)
  • Vino rosso o bianco
  • Olio extravergine 500 gr
  • Sale poco
  • peperoncino qb
  • Cottura 1 ora e 1/2
  • Se lo fai il giorno prima e’più buono

Taglia le cipolle a fette e mettile a cuocere con l’ olio, in un tegame bello largo (35 cm circa di diametro).Aggiungi il sale ed il peperoncino tagliato a fettine copri con un tappo ed aspetta che le cipolle si ammorbidiscano. Aggiungi ora un bicchiere di vino alza la fiamma togli il tappo e fallo sfumare per 3-4  minuti.

Abbassa la fiamma e fai cuocere  per 30 minuti .

Aggiungi lo stoccafisso tagliato in 3 pezzi,( cosi come lo hai comprato, prima però lo devi lavare per benino 😉 ) e cuoci a fiamma alta per 5 minuti .Aggiungi i pomodori le patate un pz di sale e sempre a fiamma alta cuoci per altri 5 minuti.

Ora abbassa la fiamma e cuoci per 1  ora.

Fai freddare il tutto e poi con pazienza togli le lische e la pelle, a me non piace “sbriciolato” per questo cerco di mantenere la carne dello stoccafisso di 3-4 cm. Al momento di servirlo deve essere caldo. Pronto!

(Lo stoccafisso si può cucinare sia con il vino rosso che con il vino bianco ….l’importante è che poi lo accompagnate per la bevuta. Cioè  se aggiungete vino bianco bevete vino bianco se aggiungete vino rosso bevete vino rosso…..di lusso sarebbe bere lo stesso vino non solo di colore ma anche di marca !).

mammettatua ! 😉