Salsa topinambur

tn_002 - Copia (2)

Per 4 persone

  • 50 gr di cipolla bianca
  • 200 gr di topinambur (ben lavati )
  • 100 gr di patate
  • 4 foglie di salvia
  • 1 tazzina da caffè di vino bianco
  • 1 bicchiere di latte di soia
  • Olio EVO
  • Sale

In una padella metti a cuocere a fiamma alta la cipolla tagliata a fettine fini con l’olio per 3 minuti, aggiungi il vino e fai evaporare.

Abbassa la fiamma aggiungi le patate sminuzzate copri e cuoci per 20 minuti. Alza la fiamma, aggiungi i topinambur tagliati a fettine la salvia e il latte e fai riprendere il bollore. Aggiusta di sale, copri e cuoci per 1ora. Pronta!

 

Buonissima per condire la pasta ma anche per accompagnare arrosti , panini oppure crostini…

 

Mammatua ! J

 

 

Topini

tn_DSCF0290

per 4 persone

  • 1 kg di patate pasta gialla o buccia rossa da lessare o 500 gr di patate già lessate
  • 1 tuorlo
  • 70 gr di farina 0
  • Sale qb

In una pentola metti le patate con la buccia in acqua fredda e porta a ebollizione. Aggiungi il sale e cuoci per circa 30 minuti, prova cmq a “tasto” cioè ne tiri fuori una e senti  se è morbida è pronta. Tirale su dall’acqua e mettile in un colino a freddare per qualche minuto.

Quando sono ancora calde sbucciale, tagliale a pezzi e passale con lo schiacciapatate .

Non le fare freddare, le devi lavorare che sono sempre calde.

Metti le patate schiacciate in una ciotolina, aggiungi il tuorlo, sempre girando l’impasto, la farina piano piano e se non la prende tutta non importa.

Assaggia  e casomai aggiusta i sale.

Adesso prendi l’impasto e su una spianatoia forma un un salsicciotto e fai riposare 10 minuti.

Dal salsicciotto ancora dei salsicciotti più piccoli come nella foto.

tn_DSCF0299

Con un coltello taglia il salsicciotto più piccolo a pezzetti…ed… ecco i  “topini” 🙂

tn_DSCF0281

Adesso prendi i topini e gettali un poco alla volta in una pentola piena di acqua con il sale che hai portato ad ebollizione.

tn_DSCF0284

Fai molta attenzione , appena cominciano a salire , con una schiumarola toglili e mettili subito sul vassoio con la salsa che hai deciso di usare . Pronti!!

Mammatua! 🙂

 

Mopur

 

Il Mopur è un prodotto derivato dalla lavorazione di farine ricche di glutine e la pasta madre o lievito naturale.Il processo di lavorazione fa si che ne risulti una consistenza microfibrillare molto simile alla struttura della carne. E’ ricco di proteine e del tutto privo di colestrerolo.

00

 

  • 200 gr di acqua
  • 100 gr di poff (pasta madre)
  • 100 gr di farina manitoba
  • 200 gr di farina di lenticchie o altri legumi (di soia, di ceci, di piselli,)
  • 1 cucchiaino di paprika dolce-1 di paprika piccante, 1 di zenzero e 1 di curry
  • Sale qb
  • 1 cucchiaio di olio EVO.
  • 1 pezzo di stoffa di cotone .
  • Per il brodo:
  • 1 carota 1 ramo di sedano 1 foglia di alloro 1 cipolla 1 cucchiaio di pomodoro 3 litri di acqua sale qb

In una ciotolina metti l’acqua con Poff per circa 10 minuti. Aggiungi le farine , le spezie, il sale e l’olio. Lavora fino a che si forma un impasto tipo pane. Mettilo in un contenitore, copri con la pellicola e lascialo lievitare per circa 6 , io di solito lo preparo la sera e poi lo cucino la mattina.

Passato il tempo di lievitazione, ungiti le mani con l’olio prendi l’impasto lavoralo ancora un pochetto per farle riprendere la consistenza giusta e forma un “rotolo” tipo salsicciotto. Intanto metti a bollire l’acqua con le verdure in un recipiente che possa contenere il mopur.

Prendi  il canovaccio  e stendilo su un piano, prendi il “salsicciotto” e adagialo al centro , arrotola la stoffa intorno all’impasto senza stringere troppo perché durante la cottura lieviterà ancora un pochetto. Legalo agli estremi come una caramella con lo spago da cucina e adagialo nel brodo appena incomincia a bollire , abbassa la fiamma perche il mopur deve sobbolire piano piano e cuoci per circa 50 minuti. Lascia raffreddare nel brodo .Prendi la “caramella”appoggiala su un piano e molto delicatamente “srotolalo” dall’asciughino. Con un altro asciughino togli l’acqua in eccesso .

Accendi il forno a 50° e fai “asciugare” il mopur per 10 minuti. Arrotolalo in un foglio di carta e mettilo in frigorifero per 3-4 ore.

Pronto! Adesso lo puoi affettare e usare come meglio di suggerisce la tua fantasia!

 

Mammettatua 🙂