Risotto nella zucca !

DSCF5299

Dose per  10 persone.

  • 1 zucca intera, svuotata in maniera che poi la parte superiore faccia da tappo
  • 500 gr di polpa zucca
  • 2 cucchiai di agliolio
  • 1 peperoncino
  • 2 rametti di ramerino-
  • 1 radicchio trevisano
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 800 gr di riso carnaroli
  • Pecorino stagionato
  •  2 lt di brodo fatto con 10 foglie di alloro ed 1 cipolla.

Prepara il brodo

Taglia a fette la zucca e mettila da una parte. Taglia a fette anche il radicchio trevisano e fallo cuocere  con l’agliolio, il peperoncino il ramerino in una padella capiente per poter fare il risotto.

Cuoci a fiamma alta per 5 minuti, aggiungi il vino e fai sfumare per 3-4 minuti. Aggiungi la zucca, sala, cuoci per 10 minuti, aggiungi il peperoncino, abbassa la fiamma e cuoci ancora per 10 minuti.

A questo punto aggiungi il riso, fai tostare per 3-4 minuti e poi aggiungi piano piano il brodo, cuoci per 18 minuti e lascia che sia piuttosto” lento “ cioè non deve essere asciutto . Aggiungi una bella manciata di pecorino fresco grattato ed è pronto!

Ragù di polpo

 

  • DSCF50891 kg di polpo di scoglio pulito (io lo congelo se lo compro fresco , cosi è più facile cucinarlo perché rimane più morbido)
  • 800 gr di polpa di pomodoro
  • 500 gr di cipolla pulita
  • 10 foglie di salvia
  • 100 gr di sedano fra foglie e coste
  • 2 spicchi di aglio
  •  ½ peperoncino
  • 2 foglie di alloro
  • 300 gr di acqua
  • 300 gr di vino rosso-
  • 150 gr di olio extravergine di oliva.

Cottura circa 2 ore Sminuzza il sedano la cipolla e l’aglio. Taglia a pezzi  il polpo. Metti tutti gli in gradienti  a cuocere a ”crudo” in una pentola . Di solito basta 1 ora e ½ , però questo dipende dal polpo, questa volta per esempio il polpo è cotto in circa 1 ora , per  non rischiare che cuocesse troppo e diventasse “gommoso” l’ho tolto dalla pentola e ho fatto ritirare ancora un po’ la salsa perché era rimasta un po’ “brodosina”.Togli le foglie di salvia e di alloro. Io taglio una parte del polpo con le forbici a pezzi piccoli e lascio qualche tentacolo intero oppure,  a secondo della grandezza lo divido in parti di circa 3-4 cm. E’ buonissima per condire la pasta ma anche per farcire fette di pane abbrustolito.

mammetta tua  🙂

mDSCF5035DSCF5052 DSCF5089DSCF5096

Polpette di pane

DSCF4629

  • 400 gr di mollica di pane
  • 50 gr di olio
  • 100 gr di acqua
  • 1 spicchio di aglio spremuto –
  • 1 uovo ed 1 tuorlo
  • 100 gr di parmigiano reggiano
  • farina 0 quanto basta per poter infarinare le polpette
  • sale qb
  • olio di semi di arachide.

Sbriciola la mollica di pane in una ciotolina ed aggiungi tutti gli altri ingredienti meno la farina.

Lavora il tutto con un mestolo ,  prendi l’impasto  con un cucchiaino da caffè lo metti nel palmo della mano e forma delle piccole palline, le rotoli nella farina e le friggi in abbondante olio di semi.

Sono molto buone accompagnate con la salsa di cipolle 😉

DSCF4616   DSCF4617

Salsa alle cipolle

DSCF3234

  • 300 gr di cipolle rosse tagliate a fette e tenute in acqua per  3 ore
  • 1 bicchiere di acqua
  • sale qb
  • 1 cucchiaio da minestra di zucchero di canna
  • olio extravergine di oliva
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • 1 spicchio di aglio.

Metti a cuocere le cipolle con l’olio a fiamma alta per 5 minuti, aggiungi l’aglio e il sale e cuoci ancora per 5 minuti sempre coperto.Togli il coperchio ed aggiungi i bicchieri di vino e lascia evaporare per 10 minuti, poi aggiungi 1 bicchiere di acqua. Fai riprendere il bollore ed abbassa la fiamma al minimo. Cuoci per 30 minuti con il “tappo”. Passati i 30 minuti, togli l’aglio, spengi la fiamma, aggiungi lo zucchero e gira bene per non farlo caramellare . Ricopri e fai riposare per 20 minuti.Pronta!

 

La  puoi gustare con la carne, su una fetta di pane abbrustolita, accompagnata al formaggio o con le polpette.

 

mammatua!! 🙂

Ghiozzi sott’olio

Pesciolini “Ghiozzi” sott’olio

 

DSCF5082

 

Calcola quattro ghiozzi a testa per un antipasto. Otto se è un secondo.

  • Ghiozzi
  • olio di semi di girasole
  • olio extravergine di oliva
  • olio di semi di arachide
  • sale
  • aceto
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 peperoncino
  • farina 0.

 

Pulisci i pesciolini e mettili ad asciugare appoggiandoli su un canovaccio e coperti da un altro per togliere bene l’acqua in eccesso.

In un pentolino metti a cuocere a fiamma alta 2 bicchieri di olio extravergine di oliva e 2 bicchieri di olio di semi di girasole, gli spicchi di aglio tagliati a fette ed il peperoncino e fai friggere fino a che l’aglio comincia a dorarsi. Spengi la fiamma e fai freddare. Aggiungi 1 bicchiere di aceto rimetti sul fuoco il pentolino coperto ,fai riprendere il bollore, abbassa la fiamma  e fai cuocere per circa 5 minuti, spengi il gas e fai freddare completamente. Stai molto attenta perché è pericoloso fare questa operazione. Una volta ho aggiunto l’aceto che l’olio era sempre troppo caldo e mi è schizzato tutto fino al soffitto.

Metti la farina In una ciotolina e poi “rotolaci” i ghiozzi uno alla volta.

In una padella metti a scaldare abbondante olio di semi di arachide. Appena vedi che l’olio è pronto immergi i pesciolini infarinati uno accanto all’altro, ci vuole circa 4 minuti. Togli i pesci  e mettili a scolare l’olio in eccesso in un colino e poi ad asciugare nella carta gialla o nello scottex.  Falli freddare. Poi in un contenitore, io lo preferisco trasparente e di vetro, adagiali uno sopra all’altro, ad ogni strato salali, fino a che non li hai finiti tutti. Copri con l’olio e aceto che hai fatto  freddare, devono essere tutti “affogati” nell’olio. Devono stare in fusione minimo tre ore. Quando è il momento di mangiarli, tirali su dall’olio e mettili in un vassoio senza l’olio, prendi i peperoncini e l’aglio e mettili sopra. Pronti!

mammettatua!

DSCF5056 DSCF5076 DSCF5084