Sono una Doula

logo sibedoula

Domenica  ho concluso un corso per diventare una “doula” durato 9 mesi. Ho frequentato “La scuola delle Doule di Mondo Doula”. Ho conosciuto donne stupende, che  mi hanno dato la possibilità di aprire cassetti nascosti dentro di me, di guardarci dentro, di accogliere il contenuto, di sapere che c’è, e di poter andare avanti con consapevolezza. Una doula per accompagnare una mamma  nel suo percorso deve sapere ascoltare .  Ho trascurato un po’ il mio amato blog “alpoggiogoloso” ma ora riprenderò a scrivere ricette ancora più “golose”, infatti dovrò accontentare anche le donne “pancione”con le voglie più strane e neo mamme affamate . 🙂

 

Che cos’è una doula?

Da www.mondo-doula.it

La doula è una figura professionale

che si occupa del sostegno emotivo e del benessere della donna e della famiglia dalla gravidanza fino al primo anno di vita del bambino. È una donna che – forte della sua esperienza personale e della sua formazione – offre un sostegno su misura, intimo e confidenziale, nel pieno rispetto delle scelte delle persone che assiste. Offre ascolto, informazioni, orientamento e accudimento pratico.
Un buon modo di definire l’attività della doula è che “fa da madre alla madre”.

La doula è una facilitatrice

della migliore esperienza di maternità e paternità. Può aiutarti a essere protagonista delle tue scelte, ed essere più consapevole di quello che desideri e di come ottenerlo.

Una doula crea una rete

sociale e professionale intorno alla donna e alla nuova famiglia, collaborando con i professionisti del settore e con i servizi già presenti sul territorio.

Ma soprattutto… secondo la nostra filosofia, è il cliente che definisce il nostro ruolo, a partire dalle sue esigenze! Il lavoro di una doula sarà diverso se ha di fronte una donna alla prima gravidanza che ha bisogno di conforto e rassicurazioni sulle sue capacità materne, rispetto ad una donna che ha già due figli, e ha bisogno di un aiuto più centrato sull’organizzazione domestica.

Noi ascoltiamo le vostre richieste!

 

 

Crema dolce, all’arancio!

tn_IMG_4792

 

 

  • 6 tuorli
  • 1 uovo intero
  • 250 gr di zucchero
  • 160 gr di succo di arancio
  • 1 pz di sale
  • 80 gr di burro morbido

Monta le uova con lo zucchero il succo di arancio mentre  cuoci a bagnomaria, con una frusta, fino a che fa le bollicine. Quando è pronta, togli dal fuoco e aggiungi il burro e il sale. Mescola tutto con un frullatore. Lascia freddare.

Con il Bimby:

Metti tutti gli ingredienti meno che il burro nel boccale. Cuoci 10 minuti, 90’ , velocità 4. Aggiungi il burro e senza impostare il calore altri 2 minuti velocità 4.

E’ una crema indicata oltre che per riempire i dolci, anche per decorarli.

 

Pronta!

 

Mammatua!

minestra caquicu , cavolo nero, quinoa e curcuma

tn_IMG_4887

Per 2 persone:

  • 100 gr di foglie di cavolo nero, tenere, pulite dalla costa
  • 100 gr di carote
  • 600 gr di acqua
  • 1 cucchiaino da caffè di curcumaLa curcuma in polvere
  • 25 gr di quinoa nera
  • 25 gr di quinoa bianca
  • Olio EVO qb (circa 1 cucchiaio da minestra)
  • Sale qb
  • Aglio 1 spicchio

 

Lava le verdure. Metti la quinoa in una scodella con acqua fino a coprire.

Sminuzza le verdure e mettile in una pentola con l’acqua, l’olio, il sale e l’aglio. Fai prendere il bollore, abbassa la fiamma, aggiungi la curcuma e cuoci per 1 ora. Scola la quinoa, dall’acqua in un colino a maglie fini, lavala con acqua corrente molto delicatamente e aggiungila alla minestra, porta di nuovo a bollore, abbassa la fiamma e cuoci ancora per 20 minuti.

 

Con il Bimby.

Metti  il cavolo e le carote nel bimbi e sminuzza, velocità 3 per 3 secondi. Aggiungi l’acqua, l’olio, il sale e l’aglio e la curcuma. Cuoci a 90° 1 ora velocità 2. Aggiungi la quinoa (vedi sopra), e ancora 90° per 20 minuti sempre velocità 2.

 

Pronta!!

 

Mammatua! 🙂

 

 

 

Marzo! Ecco cosa mangiare!!

tn_IMG_2875tarassaco

Stagionalità

Ortaggi:

Asparagi, Agretti, Barbine rosse, Bietola, Cicoria, Carciofi, Carote, Broccoli, Cavolfiori,  Cavolo Verza, Cavolo Nero, Erba di campo,  Finocchi, Prezzemolo, Patate, Radicchio rosso, Radicchio, Rape, Sedano,Spinaci.

Frutta:

Arance, Kiwi, Limoni, Pere , Mele, Pompelmi, Melone Invernale.

Pesce:

Calamaro, Cefalo, Cernia, Ciacale, Dentice, Gamberetto rosa, Granchio, Gallinella, Gattuccio, Mazzancolla, Moscardino, Muggine, Nasello, Ombrina, Orata, Ricciola, Riccio, Rombo chiodato, Rana Pescatrice, Triglia, San Pietro, Scorfano, Scampo, Spigola, Serra, Sgombro, Sarago, Sardina, Sciabola, Seppia, Sogliola, Sugarello,Tonno Rosso,Triglia, Vongola Verace.

 

Crema…dolce

tn_IMG_4789

  • 4 tuorli di uovo
  • 150 gr di zucchero
  • 80 gr farina di fecola di patate
  • 500 gr di latte intero
  • Pz di sale
  • Baccello vaniglia ½ , l’interno

 

Monta le uova con lo zucchero, aggiungi la  farina e gira bene in modo che la farina sia ben assorbita.

Porta a piccola ebollizione il latte con un pizzico di sale e l’interno della stecca di vaniglia.

Metti la crema che hai ottenuto con le uova , lo zucchero e la farina,in pentolino  e aggiungi piano piano il latte caldo. Rimetti sul fuoco basso,sempre mescolando con una frusta,  cuoci fino ad ottenere una crema densa.  Aggiungi il baccello di vaniglia da qui hai tolto la polpa, gira bene, lascia riposare per 5 minuti girando spesso perche non si formi il velo. Togli la stecca di vaniglia, copri con della pellicola alimentare,in modo che aderisca bene sulla superficie, per non far formare il velo, e fai freddare.

Con il Bimby:

Versa tutti gli ingredienti nel boccale, cuoci 5 minuti velocità 4 e 5 minuti velocità 2. Poi procedi come sopra.

 

Questa crema è buonissima al cucchiaio, se la vuoi usare per riempire i dolci la fecola deve essere 100 gr.

 

Pronta!

Mammatua ! 🙂

 

tn_IMG_4798

 

Batuffoli di mais…Polenta

batuffoli

Per 2 persone:

  • 200 gr di farina di mais bramata (a grani grossi)
  • 800 gr di acqua
  • Olio EVO qb
  • 1 pz di sale

 

Metti in una pentola l’olio, aggiungi l’acqua e poi girando con una frusta la farina un po’ alla volta. Mescola bene. Metti sul fuoco e porta a ebollizione sempre girando.

Quando comincia a fare le bollicine, abbassa la fiamma, copri con un tappo, e cuoci per 50 minuti, girando con la frusta. Tieni sempre un pentolino di acqua calda con un pz di sale, se vedi che “ tira” troppo aggiungi ne un pò, dipende molto dalla farina.

Passato il tempo, con un cucchiaio, forma delle “polpette “ e adagiale sul piatto. Questi sono i “batuffoli”.

Sopra puoi mettere il sugo che vuoi, ragù, ai funghi porcini, o semplicemente olio e parmigiano.

Pronti!

 

Mammatua 🙂

 

Senlatti..dolce

Per intolleranti ai latticini

Macio

Per 10 persone

  • 2 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 50 gr di olio di semi di girasole
  • 50 gr di olio EVO
  • 1 pz di sale
  • 500 gr di farina 0 (o manitoba)
  • 100 gr di mandorle
  • 1 bustina di lievito per dolci in polvere
  • Cioccolata Vegana (tutta)
  • Teglia diamentro 26 cm

 

In una ciotolona metti come base la farina mescolata con la bustina di lievito, aggiungi lo zucchero, il sale, le uova e con le mani mescola e impasta, ma non formare una palla come si fa con la crostata, con le dita sbriciola e mescola bene. Devi formare delle grosse briciole.

Copri la teglia con la carta da forno bagnata e strizzata, poi stendi, sbriciolando,  un pochino più della metà di queste sbriciolone. Fai attenzione che la base della teglia sia tutta coperta. Versaci sopra la cioccolata e poi sopra ancora l’altra metà dell’impasto,sempre sbriciolando. E sopra le mandorle.

Cuoci in forno caldo a 180° per circa 40 minuti….

Pronto!

 

mammatua! 🙂

 

 

Cioccolata Vegana

cioccolata vegana

 

  • 250 gr di zucchero di canna grezzo
  • 100 gr di cioccolato in polvere amaro
  • 100 gr di farina di fecola
  • 50 gr di olio di semi di girasole BIO
  • 1 lt di latte di riso BIO
  • 1 pz di sale

In un pentolino a sponde alte mescola  lentamente  lo zucchero, la farina la cioccolata ed il sale aggiungendo poco alla volta il latte …. come fare una besciamelle … quando comincia a fare le bollicine aggiungi il burro e spengi. Pronta!

Con il Bimby: Metti tutti gli ingredienti nel Bimby. 12 minuti, 90°, velocità 4.

La puoi  consumare calda al cucchiaio oppure per decorare i dolci.

Pronta!

 

Mammatua! 🙂

Cecia

Frittatina vegana, di farina di ceci

cecia 4

 

Per 2 persone:

  • 200 gr di farina di ceci.
  • 250 gr di acqua
  • Sale qb
  • Olio EVO qb

 

In una ciottolina metti la farina e il sale.

Aggiungi piano piano l’acqua facendo attenzione che non si formino grumi. Mescola bene e lascia riposare come minimo 3 ore.

Passato il tempo che ti ho consigliato, metti l’olio in una padellina antiaderente, cuoci l’impasto come se fosse una frittata di uova.

E’ buona solo se è calda calda !

Pronta!

 

Mammatua! 🙂

 

 

Machiamaci…dolce

ddolceMachiamaci

Dolce con mandorle e chiaro di uovo (albumi)

Riciclo!

Avevo gli albumi di 4 uova, perché avevo usato il tuorlo, gli ho messi in frigo. Non so mai cosa farci con gli albumi… Per non rischiare di buttarli, ho provato a fare questo dolce, senza tuorli..mi sembra buono..

Per 6 persone:

150 gr di mandorle (Lo puoi fare anche con noci, nocciole, pistacchi..)

La buccia di un limone

100 gr di farina

4 albumi

100 gr di burro

180 gr di zucchero

1 pz di sale

Tortiera di circa 25 cm di diametro.

 

Metti nel frullatore le mandorle e la buccia di limone e macina fino a farle diventare farina. Aggiungi  lo zucchero, la farina, il burro morbido ed un pz di sale. Monta gli albumi con un pz di sale a neve ferma.

Aggiungi l’impasto agli albumi, molto delicatamente, mescolando con una spatolina. Dal basso verso l’alto.

Metti in una tortiera la carta da forno, bagnata e strizzata, e sopra versa, sempre con molta delicatezza l’impasto.

Accendi il forno a 180°, quando ha raggiunto la temperatura, metti il dolce e cuoci per circa 30 minuti.

mammatua! 🙂

 

 

Febbraio! Ecco cosa mangiare!

tn_DSCF0875

Stagionalità in

Febbraio

Ortaggi:

Agretti, Barbine rosse, Bietola, Cicoria, Carciofi, Carote, Broccoli, Cavolfiori,  Cavolo Verza, Cavolo Nero, Erba di campo,  Prezzemolo, Patate, Radicchio rosso, Radicchio, Rape, Sedano,Spinaci.

Frutta:

Arance, Clementine, Kiwi, Limoni,Mandarini, Pere , Mele, Pompelmi, Melone Invernale, Melagrana, Mandorle, Nocciole, Noci.

 

Pesce:

Calamaro, Cefalo, Cernia, Dentice, Gallinella, Gattuccio, Mazzancolla, Moscardino, Muggine, Nasello, Ombrina, Orata, Ricciola, Riccio, Rombo chiodato, San Pietro, Scorfano, Spigola, Serra, Sgombro, Sarago, Sardina, Sciabola, Seppia, Sogliola, Tonno Rosso,Triglia, Vongola Verace.

 

mammatua 🙂

 

Ottobre! cosa mangiare

uva

Stagionalità!

Ottobre

Ortaggi:

Barbine rosse, Bietola, Cipolle, Catalogna, Erba Cipollina, Fagiolini, Insalate, funghi (porcini, pinaroli, prataioli, galletti ecc..), Olive, Prezzemolo, Radicchio rosso,Rucola, Sedano, Spinaci, Valeriana, Verza, Zucca.

Frutta:

Castagne, Fichi d’India, Limoni, Kaki, Mele, Melagrana, Mandorle, Nocciole, Noci, Pere, Popone, Sorbe, Susine, Uva.

 

Pesce:

Acciughe, Aguglie, Calamaro, Cefalo, Cernia, Cicale, Dentice, Gallinella, Gattuccio, Mazzancolla, Moscardino, Muggine, Nasello, Ombrina, Orata, Ricciola, Riccio, Rombo chiodato, Serra, Sarago, Sardina, Sciabola, Seppia, Sogliola, Triglia.