Tacchino ai fichi

DSCF4508

  • 700 gr di petto di tacchino
  • olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di agliolio
  • 1 pz di pepe
  • sale qb-2 foglie di alloro
  • 2 rametti di ramerino
  • 2 cipolle
  • 5oo gr di pomodori pelati
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • 1 bicchiere di acqua
  • 500 gr di fichi verdi.

La sera prima metti in fusione il tacchino con 2 cipolle tagliate a fette-2 rametti di ramerino-500 gr di pelati-2 bicchieri di vino bianco.

Togli il tacchino dall’infuso e mettilo in una pentola a pareti alte con il cucchiaio di agliolio, il pepe, il sale, l’alloro e 100 gr di olio.

Fallo rosolare bene da tutte le parti a fiamma alta, aggiungi 1 bicchiere di acqua, abbassa la fiamma e cuoci per 30 minuti.

Aggiungi i fichi e cuoci ancora per 15 minuti. Spengi la fiamma e togli il tacchino dalla pentola altrimenti continua a cuocere, e fai freddare.

Al momento di servire ,taglia il tacchino freddo a fette e coprilo con la salsa ai fichi calda.

DSCF4505

Bavette Zuse

alle ZUcchine e SEdano

DSCF4585

  • 300 gr di zucchine tagliate a bastoncino
  • 50 gr di cipolla tagliata a fettine
  • 2 spicchi di aglio
  • peperoncino piccante qb
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 20 gr di foglie di sedano sminuzzate (come il prezzemolo)
  • tempo di cottura 30 minuti.

Fai scaldare la cipolla con gli spicchi d’aglio e quando la cipolla diventa trasparente aggiungi il vino, alza la fiamma per farlo evaporare e copri. Dopo 5 minuti aggiungi le zucchine, la salvia e il sedano.

Questo sughetto va cotto sempre a fiamma alta, quindi stai molto attenta che non attacchi. Quando è pronto togli l’aglio.

Cuoci le bavette al dente, se devono cuocere 10 minuti cuocili 8 ,( conserva l’acqua di cottura  da usare se il sughetto  secca troppo ,a me ci sono voluti 3 ramaioli pieni), colali e finiscili di cuocere saltandoli nel sughetto .

 
DSCF4574    DSCF4581
 Le Zucchine

 hanno diverse proprietà salutari nei confronti dell’organismo tra le quali spiccano l’azione diuretica, lassativa e antinfiammatoria, non solo, sono anche un ottimo alleato nel contrastare le infiammazioni delle vie urinarie ed i problemi a livello intestinale quali diarrea e stitichezza.

La presenza in grande quantità di potassio rende le zucchine un alimento “antifatica” consigliato anche per chi ha problemi di ipertensione, inoltre, sempre grazie al potassio, le zucchine contribuiscono a regolare la quantità di acqua nell’organismo.

Le zucchine sono un alimento molto povero di calorie ed è per questo motivo che sono spesso alla base di diete dimagranti. Il loro uso, oltre che apportare benefici per il corpo, ha proprietà benefiche anche nei confronti della mente; infatti, oltre a favorire il sonno rilassando la mente, le zucchine risultano molto utili in caso di spossatezza.

In ultimo la presenza di vitamina E si rivela utile nel contrastare i radicali liberi, mentre, l’acido folico ha la proprietà di favorire il processo digestivo.

Tratto da Mister Loto

Rimediotta!

Alle Melanzane!

 

200 gr di melanzane sbucciate, 2 spicchi di aglio, 1 piccola cipolla, olio extravergine di oliva, 1 pz di sale.

Taglia in 4 l’aglio e mettilo a scaldare nell’olio. Quando comincia a dorarsi, aggiungi la cipolla tagliata a fette e scalda il tutto delicatamente. Quando la cipolla comincia a diventare trasparente aggiungi le melanzane tagliate a pezzi e cuoci per circa 20 minuti a fiamma bassa. Frulla il tutto ed è pronta. E’ molto buona sulle patate lesse, sul petto di pollo, sulle cotolette alla milanese …..Dai il via alla tua fantasia e perfeziona i tuoi piatti con la “rimediotta” alle melanzane!

La Melanzana

La melanzana, non può essere consumata cruda perché contiene solanina che è una sostanza tossica.

Grazie al suo alto contenuto di acqua, è depurativa per l’organismo, per questo è consigliata  nei casi di gotta, arteriosclerosi e problemi di infiammazione alle vie urinarie; contiene potassio ed altri minerali con proprietà rimineralizzanti e ricostituenti.

Le melanzane contengono inoltre alcune sostanze amare, presenti anche nelle foglie dei carciofi, che contribuiscono a stimolare la produzione di bile ed anche ad abbassare il tasso di colesterolo “cattivo” nel sangue. E’ un ortaggio molto povero di calorie e ricco di fibre per questo è spesso inserita nelle diete dimagranti. Ha anche proprietà lassative, anche se non molto marcate, ed è quindi utile in casi di stitichezza.

Tratto da Mister Loto

http://www.mr-loto.it

Affrettiamoci !!

A consumare gli ultimi prodotti freschi dell’orto ….

Ro e Ra

DSCF4498

Stamani  appena entrata nell’orto con Spinaciotta e  Cecio (il mio gatto rosso che non vi ho ancora presentato) che mi precedevano  tutti speranzosi  per una nuova avventura , abbiamo  incontrato  due rospetti . Subito è scattata la mia necessità di “vestire” ogni essere di un po’ di rosa che è dentro di me e mi sono immaginata che fossero già una piccola coppia. Gli ho un po’ “coccolati”, gli ho messi in posa e nonostante la loro lotta per fuggire sono riuscita a fargli una foto  . Poi gli ho dato il nome: Ro a quello più grande e Ra a quella più piccola e gli ho lasciati liberi di iniziare la loro avventura fra i fiori e le foglie giganti delle begonie.

A questo punto ho raccolto le ultime zucchine e le ultime melanzane. Mi dispiace togliere le piante estive che stanno finendo il loro ciclo; sicuramente  l’ inverno non offre la ricchezza e la varietà dell’estate comunque  io alla fine di ogni stagione ho “voglia” della stagione che sta arrivando, sia per i suoi frutti che per il clima.

Con le zucchine ho creato la salsa “Zuse” che Cetriolo ha commentato con un ” ne è valsa la pena” e con le melanzane una salsa rimediotta.

DSCF4495

Friggitelli

DSCF4003

 

Peperoncini friggitelli-2 spicchi di aglio-olio extravergine di oliva.

E’ una cottura molto “faticosa” infatti, questi piccoli peperoni sono molto delicati ,per questo devi girarli uno ad uno , per cuocerli bene da tutte le parti senza farli bruciare.

Io da quest’anno ho scoperto la cottura al forno.

Accendi il forno a 200°.

Metti i salterelli in una teglia con due spicchi di aglio e condiscili con olio extravergine di oliva.

Quando il forno ha raggiunto la temperatura, metti i peperoncini dentro e cuoci per circa 15 minuti.

A metà cottura, togli la teglia  dal forno, girali bene , e rimettili in forno fino a fine cottura.

Noi usiamo salarli quando li serviamo, ognuno , a suo gusto li sala quanto vuole.

Crostata Soefi

Al latte di Soia e fichi

 DSCF4477

Fai ammorbidire il burro a temperatura ambiente, è giusto quando se provi ad infilarci il cucchiaio entra con facilità, e lavoralo con lo zucchero. Aggiungi i tuorli ed il sale e continua a montare.

Alla fine aggiungi molto delicatamente la farina ed il limone.

Stendi la pasta frolla (deve essere bassa come nella foto) nella teglia, bucherellala con una forchetta,e cuoci nel forno a 180° per 20 minuti. Copri la base di pasta frolla cotta con la crema ai fichi, abbassa il forno a 180° e cuoci ancora per 15 minuti. (controlla che sia il tempo giusto anche per il tuo forno).

Taglia a fette i fichi e scegli le fette più belle per decorare la crostata.

Io ho aggiunto delle piccole foglie e fiorellini di menta.Pronta!

 

mammettatua! 😉

 

Crema di fichi al latte di Soia

  • 500 gr di latte di Soia
  •  500 gr di fichi puliti ( tolgo il pistullo che sta attaccato all’albero e mentre  lo tiro stacco anche la buccia che mi viene dietro, solo quella l’altra la lascio sul fico, poi lo divido in due per vedere che dentro sia sano)
  • 4 tuorli di uovo
  • 200 gr di zucchero
  • 70 gr di fecola di patate
  • 1 pz di sale.

Metti il latte in un pentolino con i fichi, il sale e metà dello zucchero, e portalo quasi ad ebollizione. In una ciotolina mescola bene l’altra metà dello  zucchero con le uova ed il pz di sale, quando lo zucchero si e’ unito perfettamente ai tuorli, aggiungi piano piano  la farina e mescola  fino a formare una crema.

Aggiungi molto lentamente il latte caldo alla crema e mescola fino a che il latte è stato completamente assorbito.

Trasferisci di nuovo nella pentola dove hai scaldato il latte ed a fiamma bassa, cuoci fino a che la crema diventa densa (7-8 minuti ), sempre girando, .

Versa dentro un contenitore, copri con la pellicola, e fai freddare per circa due ore.

Io ho il bimby  e l’ho fatto così:

Gli ingredienti sono li stessi:

Metti tutti gli ingredienti . Cuoci 10 minuti a 90° velocità 2. Quando ha finito , senza più impostarlo sul calore, 30 secondi velocità 4.

Togli la crema e mettila in un contenitore,  copri con la pellicola, e fai freddare per circa due ore.

La puoi usare al cucchiaio o per farcire i dolci.

Lo sapevi che:

Il fico che mangiamo, non è il vero e proprio frutto della pianta, ma un ricettacolo della pianta che contiene al suo interno dei granellini che rappresentano i veri frutti. Contiene vitamina A, potassio, ferro e calcio per questo è ottimo per le ossa ed i denti, per la vista e per la pelle. Un’ altra proprietà nota dei fichi è quella lassativa dovuta principalmente alla presenza nei fichi di fibre e mucillagini.

I fichi hanno un alto contenuto di zuccheri facilmente assimilabili e per questo motivo rappresentano una fonte di energia prontamente utilizzabile dal nostro organismo. Naturalmente va consumato con moderazione da quelle persone che hanno problemi di linea. Il decotto di fichi secchi ha un’azione lenitiva nei confronti degli attacchi di tosse. Ha proprietà antinfiammatorie; viene infatti utilizzato come impacco sugli ascessi e sui foruncoli.

Tratto da Mister Loto

http://www.mr-loto.it