Patate….. Arrosto

DSCF5729

Per 2 persone

  • 600 gr di patate tagliate a tocchi
  • 2 rametti di ramerino
  • 2 spicchi di aglio
  • Olio extra vergine di oliva qb
  • Sale qb

Prepara le patate nella teglia . Girale bene nell’olio e sopra appoggia 2 o 3 rametti di ramerino.Mi raccomando devono essere belle stese, una accanto all’altra e no una sopra all’altra..Accendi il forno alla massima temperatura e metti subito le patate.

Quando vedi che puoi girarle perché  si staccano dal fondo , se non si staccano rimettile nel forno per qualche minuto, girale delicatamente e finisci la cottura. Occorre circa 40 minuti.

Togli subito le patate dall’olio e mettile ad “asciugare” dall’olio in eccesso su un foglio di carta gialla, sala e girale piano piano. Pronte!

mammettatua ! 🙂

Cotolette di mais

DSCF5686

Ingredienti per l’impasto:

  • 100 gr di farina di mais fine
  • 200 gr di farina 0
  • 50 gr di latte di soia
  • 50 gr di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 pz di sale
  • Farina 0 qb

Lavora il tutto per 20 minuti. Forma una palla e mettila in frigo per 24 ore.

Ingredienti per la cottura:

  • Limone
  • 5 foglie di salvia
  •  Latte  di soia qb
  • Olio extra vergine di oliva qb
  • Sale qb

Togli l’impasto dal frigo 1 ora prima di usarla. Poi stendila  con il mattarello e forma la figura che più si avvicina alla fetta di carne che siamo abituati a vedere.

Infarina le fette .Scalda in una padella  il latte di soia e l’olio extra vergine di oliva in uguale quantità e la salvia. Sala. Aggiungi le fette e  girale delicatamente. A metà cottura alza la fiamma, una bella spruzzata di limone , girale ancora su se stesse in modo che il limone bagni ogni parte e sono pronte!

mammettatua! 🙂

Rigatoni alla Poggese

DSCF5399

per 4 persone

  • 350 gr di pennone rigate
  • 5oo gr di fagioli di Lucca lessi
  • 1 bicchiere di acqua (se i fagioli gli hai cotti te aggiungi la loro acqua)
  • 400 gr di salsa di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 foglie di salvia
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

In una padella metti a scaldare l’olio con l’aglio e la salvia. Aggiungi il pomodoro , l’acqua e cuoci per circa 20 minuti. Aggiungi i fagioli, girali delicatamente e cuoci per 5 minuti.

Lessa la pasta e condiscila in questa salsa dai sapori toscani!

 

mammettatua! 😉

Minestrone di riso e spinaci

DSCF5556

Per 4 persone

 

  • 250 gr di carote
  • 500 gr di cipolle
  • 500 gr di spinaci
  • 1 lt di acqua
  • 1 cucchiaio di agliolio

 

 

Sminuzza grossolanamente le carote con il frullatore (io ne lascio mezza tagliata a fette perché mi piace trovare qualche pezzettino più grande), taglia le cipolle a fettine e sminuzza li spinaci grossolanamente.

Metti a cuocere le carote le cipolle nell’acqua con il sale e l’agliolio. Quando bolle aggiungi gli spinaci e fai riprendere il bollore, abbassa la fiamma e cuoci per circa 1 ora. A questo punto aggiungi il riso e cuoci per il suo tempo di cottura. Io di solito lo preparo 1 oretta prima perché mi piace che il riso si unisca per bene alle  verdure. Una bella passata di parmigiano ed è pronto.!

 

DSCF5656

Orecchie di “Ciuo” Tre Ci

 La pasta che noi in toscana chiamamo “orecchie di ciuo” è’ un tipo di pasta corta, come le penne, ma più larga e tagliata di traverso.

DSCF5621

Oggi nel cesto del “gas” ho trovato del bellissimo radicchio trevisano e 4 “superbe” cipolle rosa….ed è nata questa pasta.

Per 4 persone

  • 380 gr di pasta “orecchie di ciuo”
  • 500 gr di radicchio trevisano
  • 400 gr di cipolla rosa tagliata a fette
  • 400 gr di patate sbucciate e tagliate a tocchi
  • ½ peperoncino
  • Formaggio Tomino stagionato
  • Olio extravergine di oliva possibilmente “nuovo”
  • 4 cucchiaini da caffè di miele
  • 1 pz di sale

Metti le patate nella pentola dove cuocerai la pasta in acqua fredda con il sale e fai prendere il bollore. Taglia la cipolla a fette e mettila a cuocere con l’olio in una padella. Quando comincia a rosolare aggiungi il peperoncino tagliato a fettine, il sale il vino bianco e fai sfumare. Abbassa la fiamma e cuoci per 5 minuti con il coperchio. Alza la fiamma ,aggiungi il radicchio tagliato a fette e fai cuocere a fiamma alta,fino a che comincia a tostarsi..DEVE! sbruciacchiare ! J

Quando l’acqua bolle butta la pasta.

Questa pasta non deve essere saltata in padella perché al radicchio non va aggiunta l’acqua di cottura altrimenti butta fuori troppo amaro. Quindi, quando la pasta è pronta condiscila nella padella con il radicchio che avrai tolto dalla fiamma.

Nei piatti fai una strisciata con il cucchiaino pieno di miele, servi accanto al miele la pasta , sopra il formaggio tagliato  a fettine e  una bella “girata” di olio nuovo.

Il contrasto dell’amaro del radicchio, con il dolce del miele e la stagionatura del formaggio rende questo piatto veramente da provare.

DSCF5617                 DSCF5618

Polpette di Stoccafisso

DSCF5595

Per 4 persone

  • 1 kg di stoccafisso ammollato
  • 2 uova
  • 1 pz di sale
  • 4 cucchiai abbondanti di farina 0
  • 1pz di sale
  •  1 pz di pepe
  • Pangrattato qb
  • Olio di semi di arachide

Metti lo stoccafisso in una pentola con acqua fredda, l’acqua lo deve coprire abbondantemente, e quando bolle fai cuocere per 7 minuti. Colalo e fai freddare.

Pulisci lo stoccafisso e “sfai” con le mani la polpa, aggiungi le uova,la farina, il sale e  il pepe.

Se vedi che rimane troppo morbido aggiungi altra farina.

Forma con il cucchiaio delle palline e rotolale nel pangrattato. Io uso il pangrattato che faccio tritando il mio pane, e mi piace lasciarlo piuttosto grossolano.

Friggi in abbondante olio.

Le ho servite come piatto unico e le ho accompagnate, con una fetta di polenta fritta, “scagliozzo” ,e spezzatino di soia con spinaci.

DSCF5586  DSCF5582

Lo Stoccafisso

O “stocco” (dall’antico olandese “stokvish”) e’ il pesce merluzzo seccato al sole su dei bastoni.

Questo stesso pesce , aperto e conservato  sotto sale,prende invece il nome di “baccalà”.

Lo stoccafisso secco, prima di essere usato, deve essere messo a “mollo” per 2 giorni in acqua cambiata 4-5 volte.

Con 500 gr di stoccafisso secco si ottengono circa 8oo gr di pesce ammollato.