Archivi tag: primo vegano

Minestra con cavolfiore alla livornese

tn_IMG_2884

 

 

Per 4 persone

  • 1 e ½ litro di brodo vegetale
  • 200 gr di pasta mista avanzata
  • 300 gr di cavolfiore
  • 100 gr di carota
  • 200 gr di cipolla
  • 100 gr di sedano
  • 1 rametto di finocchio selvatico (se non lo trovi 1 rametto di ramerino)
  • 200 gr di pelati
  • Peperoncino qb
  • Sale qb
  • Olio EVO
  • 100 gr di pecorino

Lava bene tutte le verdure.

Taglia il cavolo a fettone, elimina la parte dura centrale e le foglie, usa solo la parte fiorita.

Sminuzza la carota, il sedano e la cipolla e mettili a cuocere in una padella con l’olio, il pomodoro  e il finocchio, per 10 minuti. Aggiungi il brodo, il sale  il peperoncino , appena prende il bollore aggiungi il cavolo.

Aspetta di nuovo che riprenda il bollore, poi abbassa la fiamma, copri con un tappo, e fai cuocere per circa 1 ora.

Fai riprendere il bollore, butta la pasta e cuocila bene, non deve essere al dente.

La servi in scodelle capienti con abbondante formaggio.

Pronta!!

 

mammatua! 🙂

Bordatino

tn_DSCF1060

Per 8 persone

  • 200 gr di cipolle
  • 200 gr di carote
  • 200 gr di sedano fra coste e foglie
  • 2 spicchi di aglio spremuti
  • 120 gr di olio EVO
  • 1 litro di acqua
  • 400 gr di cavolo verza
  • 100 gr di cavolo nero
  • 500 gr di polpa di pomodoro
  • 300 gr di fagioli lessati
  • 500 gr di acqua di cottura dei fagioli
  • 150 gr di farina di mais precotta
  • 100 gr di parmigiano reggiano
  • 1 peperoncino tagliato a fettine fini
  • sale qb

Prepara un battuto con le cipolle, le carote l’aglio e il sedano.

In una pentola metti  a cuocere per 10 minuti a fiamma “allegra” il battuto di verdure che hai preparato con l’olio ed il sale. Aggiungi il peperoncino,  l’aglio sminuzzato le foglie dei cavoli tagliati a fette ed il pomodoro. Cuoci ancora per  10 minuti e poi  versaci  l’acqua. Cuoci per tre ore a fiamma bassa , deve “sboffonchiare” :)… lentamente.  Adesso l’acqua dei fagioli e porta il tutto di nuovo a sobbollire. A questo punto è il momento dei fagioli e della farina di mais e continua la cottura per il tempo richiesto dalla farina . Spengi la fiamma, versaci il parmigiano, gira bene con un mestolo di legno per far  mantecare il tutto … ed è pronto!

mammettatua! 🙂