La curcuma

curcuma

 

E’ una spezia di colore giallo arancio molto profumata.

E’ una pianta erbacea, rizomatosa perenne.  Raggiunge un altezza massima di 1 metro.

I fiori sono raccolti in una bellissima infiorescenza, formata da grandi brattee di colore verde alla base per tingersi poi fino alla punta di un bellissimo rosa fucsia.

Ogni brattea contiene dei piccoli fiori gialli.

 

La radice e’ un tubero, di colore giallo arancio, molto profumata, ed e la parte di interesse dal punto di vista medico, culinario e cosmetico. Si può usare fresca oppure, dopo averlo fatto essiccare, viene fatta la polvere.

Il suo nome botanico è Curcuma longa, per la forma allungata del suo rizoma, ma in Italia viene ribattezzata con tanti nomi: “ zafferano dei poveri”, “croco Indico”, “zafferano d’oriente”, “finto zafferano”.

Anche in  India per indicare la curcuma vengono usati tantissimi nomi: bhadra ( porta fortuna), pavitra (sacra), jayanti ( porta via le malattie). In India la curcuma è sacra. Le attribuiscono doti portafortuna e di protezione dalle energie negative. Inoltre è considerata un rimedio infallibile per tantissime malattie, un ingrediente indispensabile nella cucina ed un insostituibile prodotto per la cura della pelle e dei capelli.

Sono tantissime le sue proprietà: disintossicante, antitumorale, previene la leucemia infantile, cicatrizzante, antinfiammatorio, abbassa il colesterolo,fa crescere nuovi neuroni in caso di ictus, abbassa la glicemia,ripara i danni del cuore,purifica il sangue, cura il fegato, lo stomaco, le punture di insetti, la tosse il raffreddore, i  pruriti, l’acne, la scabbia, i disturbi mestruali, l’artritre.

Per il suo colore è associata all’energia solare.

 

Per poter assimilare meglio i principi attivi della curcuma bisogna mescolarla con altri ingredienti che ne favoriscono l’assimilazione dal parte del nostro organismo:

Pepe nero, Olio di oliva, olio di semi di lino, olio di cocco, olio di semi di girasole.

Tutta la frutta di colore rosso blu: mirtilli, prugne, more, uva nera, susine, fragole, ribes.

Verdure a foglia verde: Cicoria, spinaci crudi, cavoli e broccoli.

Un leggero calore, aumenta la solubilità e l’assimilazione.

Anche l’aggiunta di zenzero. Ottima la tisana di curcuma e zenzero.

Io tutte le mattine appena sveglia, bevo 500 ml di acqua con 1 cucchiaino di curcuma e zenzero.

Lo preparo la sera prima di andare a dormire con acqua tiepida.

La mattina prima di fare colazione, con calma , mentre medito lo bevo.

Per 2 mesi. Poi lo alterno con altri prodotti di stagione. Sempre ½ litro di acqua con 1 limone spremuto, oppure con succo di mirtillo, con succo di arancio.

 

Ci sono comunque integratori  pronti a base di curcuma e  ingredienti giusti per la sua assimilazione, perché non tutti riescono a berla al suo stato naturale come faccio io. Carotina! Peperoncinascatolina! provateci!!

 

Mammettavostra! 🙂

 

FIORE CURCUMA

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Mr Loto ha detto:

    Ma hai rinnovato tutto il blog, è bellissimo!
    Per quanto riguarda la curcuma, confermo le sue innumerevoli qualità. Un piccolo suggerimento: per facilitarne l’assorbimento è consigliabile abbinarla al pepe nero. io uso queste due spezie nei brodi, nelle minestre, nei minestroni e nelle zuppe.
    A presto e buona settimana!

  2. alpoggiogoloso ha detto:

    Finalmente sei tornato a trovarmi! Grazie! Sono contenta che ti piaccia il mio nuovo aspetto! Si e’ vero pepe nero e anche con lo zenzero aumenta le sue potenzialità.
    Un abbraccio gioioso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...