Archivi categoria: Pane

La schiacciata del poggiogoloso

tn_011

  • 100 gr farina di grano duro
  • 100 gr di fecola
  • 200 di farina 0
  • 25 gr di lievito di birra
  • 250 gr di acqua
  • 50 gr di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino da caffè di zucchero
  • 1 pz di sale
  • Olio EVO
  • Carta da forno

Con queste dosi viene una schiacciata di circa 600 gr.

Metti nell’impastatrice, o in un recipiente e poi  lavori l’impasto con le mani, l’acqua e il lievito e aspetta 5 minuti in modo che il lievito si sciolga completamente.

Aggiungi le farine lo zucchero e l’olio di semi.Mescola bene il tutto per 5 minuti. Poi metti l’impasto a lievitare, con sopra la carta da forno bagnata e strizzata ed un panno di lana per circa 2 ore. E’ comunque pronto quando  è raddoppiato.

Accendi il forno alla massima temperatura, funzione ventilato.

Stendi  su un piano un po’ di  farina , appoggiaci sopra l’impasto e con le mani comincia a stenderlo, a tirarlo e a  schiacciarlo….NON USARE IL MATTARELLO!  Quando è alto circa 1 cm, è della misura giusta per essere infornato!

A questo punto metti sulla teglia del forno la carta da forno, ci appoggi sopra l’impasto steso, ci passi sopra un velo di olio EVO  un pz di sale e inforni per circa 10 minuti.

Quando la superficie è  dorata la schiacciata è pronta!

Mammettatua!  🙂

Consiglio?: 5e5! 😉

tn_025       tn_024       tn_032

Pizza

tn_027

Dose per la teglia da forno casalingo

  • 200 gr di acqua
  • 150 gr di poff o 25 gr di lievito di birra
  • 300 gr di semola di grano duro
  • 100 gr di fecola di patate
  • Sale qb
  • 1 cucchiaino da caffè di zucchero di canna
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • 400 gr di passata di pomodoro
  • 400 gr di mozzarella
  • 1 cucchiaio di origano

Metti nell’impastatrice l’acqua e poff  e lascia che si riprenda per 5 minuti. Aggiungi le farine, il sale lo zucchero  l’olio EVO, e impasta il tutto per 7 minuti, stendi poi l’impasto con un mattarello su un piano dove prima avrai passato un velo di farina.

Prepara la teglia con la carta da forno ed aiutandoti con il mattarello, adagia sopra la pasta stesa. Mettila a lievitare coperta con della pellicola in un luogo privo di correnti per 3 ore.

Taglia a dadini la mozzarella e mettila da parte. Prepara la salsa di pomodoro con un pz di sale, 2 cucchiai di olio EVO e l’origano e mettila da parte (non cuocere questa salsina di pomodoro perchè cuoce poi insieme alla pizza 🙂 )

Passato il tempo di lievitazione accendi il forno alla massima temperatura.

Prendi la teglia con la base della pizza  e passaci sopra con un pennello due cucchiai di olio EVO. Poi ancora sopra il pomodoro  ed inforna per 10 minuti circa sempre con il forno alla massima temperatura.

Passati i minuti della prima cottura, tira fuori la teglia con la pizza ,  coprila con la mozzarella e di nuovo in forno per 5 minuti ed è pronta!

Questa è la base per una pizza semplice, puoi se vuoi arricchirla con mille farciture, aggiungendole insieme alla mozzarella, oppure anche quando la pizza è già cotta!

Fai attenzione alla cottura perché ogni forno ha un tempo diverso di scaldarsi!

Mammettatua ! 😉

tn_011tn_017tn_022tn_026

Pane Toscano (pasta madre)

001

Prepara la teglia del forno con sopra la carta da forno tagliata come le teglia.

Metti  l’acqua  nell’impastatrice  aggiungi Poff  e lasciala riprendere per 5 minuti.

Aggiungi le farine e mescola il tutto per 10 minuti.

Prendi l’impasto e forma, lavorandolo su una spianatoia  dove prima hai steso una spolverata di farina, una “pagnotta”. Adesso mettila  a lievitare su la teglia del forno che hai preparato   coperta con la pellicola trasparente per alimenti e poi appoggia sopra la pellicola una copertina di lana o di pile basta che sia leggera. Il tempo di levitazione varia molto dalla stagione, cerca per questo di metterla in un luogo caldo e privo di corrente.Occorre circa 4/5 ore, io d’inverno lo preparo la sera e lo inforno la mattina. Deve raddoppiare, vedi te.

Quando è pronto, accendi il forno statico e portalo alla temperatura di 180°. Cuoci il pane per 20 minuti . Adesso passa un pennello intriso di acqua su tutto il pane, e cuoci ancora per 10 minuti sempre a 180 °. Spengi il forno , lascia il pane dentro per altri 10 minuti con il forno chiuso , poi apri il forno e fai freddare il pane dentro con lo sportello aperto. Pronto!!

Mammatua! 🙂

tn_DSCF0566tn_DSCF0584

Pane Toscano (lievito di birra)

tn_061

  • 25 gr lievito di birra
  • 250 gr di acqua
  • 1 cucchiano da caffè di zucchero
  • 200 gr di farina di semola di grano duro
  • 300 gr di farina 0 Manitoba

Lavora l’impasto per 7 minuti. Mettilo poi a lievitare in un recipiente coperto,per 1 ora in un luogo caldo senza correnti di aria.

Passato il tempo della prima lievitazione, quando l’impasto è raddoppiato , se il luogo è sufficientemente caldo dovrebbe aver impiegato circa 1 ora, lavoralo ancora per 7 minuti.

Adesso ,prendi l’impasto, forma una pagnotta e mettila sulla teglia coperto con la pellicola e fai di nuovo lievitare  per altri 30 minuti, facendo sempre attenzione agli sbalzi di temperatura.

Accendi il forno , portalo alla temperatura di 180° , cuoci il pane per 30 minuti . Adesso passa un pennello intriso di acqua su tutto il pane, alza il calore a 200 gr e cuoci ancora per 10 minuti. Spengi il forno , lascia il pane dentro per altri 20 minuti con il forno chiuso , poi apri il forno e fai freddare il pane dentro il forno con lo sportello aperto. Pronto!!

 mammatua! 🙂

tn_DSCF0566    tn_DSCF0584

Pasta madre

Poff! la mia pasta madre.

tn_g 101

Non voglio insegnare come si fa la pasta madre, perchè la pasta madre non si “fa”..la pasta madre si “riceve” come regalo da quella persona che ha deciso di condividere con te un pò di magia ..;)

Ti spiego come uso Poff e come la rigenero. Di seguito ho specificato dei pesi, per portare avanti la ricetta, ma non è detto che devono essere sempre quelli, ti regoli in base alle tue necessità. Ricordati la pasta madre deve essere dello stesso peso della farina. L’acqua la metà

  • 250 gr di pasta madre (Poff)
  • 250 gr di farina biologica 0
  • 125 gr di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna o 1 cucchiaio di miele .

Metti “Poff” in un recipiente con l’acqua e lo zucchero e lasciala ammorbidire per 10 minuti. Aggiungi la farina e lavora il tutto per circa 7 minuti. Poff  è rigenerata!

Adesso la metti in un barattolo a chiusura ermetica fuori dal frigorifero e  lasci che piano piano si riprenda  dallo scock dell'”impastata”. Poi la metti  nel ripiano più alto del frigorifero. Ricordati di “rigenerarla” ogni 5 giorni! Se  hai bisogno di usarla il giorno dopo non la mettere in frigorifero . La pasta madre, che noi in famiglia chiamiamo “Poff”, è magica, vedrai..con il tempo le vorrai bene , farai affidamento su di lei  e se le darai un minimo di attenzione non ti deluderà mai!

Io la uso per tutto..pane , schiacciata e dolci .

Come usare la pasta madre:

Quando hai “rigenerato” Poff, cioè quando lei si è gonfiata fino  a raddoppiarsi e anche di piu’ è pronta per essere usata ! Prendi il necessario che ti serve (circa 180 gr per 500 gr di farina) per fare il pane la schiacciata o il dolce e lo usi come useresti il lievito di birra..io faccio così :

  • 180 gr di “Poff” rigenerata
  • 250 gr di acqua
  • 500 gr di farina

Metti l’acqua in un recipiente (io uso l’impastatrice ma puoi farla anche a mano) aggiungi Poff  e la fai ammorbidire per  5 minuti, poi aggiungi la farina e la “lavori” per circa 10 minuti.

Adesso prepari il pane della forma che preferisci,lo metti in una teglia con sotto la carta da forno, ci passi sopra una bella spolverata di farina e poi lo copri con la pellicola trasparente e sopra ancora una “copertina” di pile .Deve stare calda calda senza prendere colpi di corrente..sempre alla stessa temperatura in un luogo protetto ed al sicuro ! Fai attenzione mi raccomando … una volta il mio gattone “Cecio” me l’ha “covata” tutta la notte … lei poverina non potendo lievitare in alto è debordata tutta ai quattro lati della teglia….povera creatura mia!!:(     Mi raccomando non avere furia e dai il tempo a Poff di crescere con calma perlomeno per 3 /4 ore..lo vedi te quando è quasi raddoppiata è pronta per essere cotta!

Forza ! coraggio non ti spaventare..vedrai è facilissimo basta avere pazienza e amore!

fase 1 !

tn_DSCF0609

Fase 2!

tn_DSCF0653

Fase 3…pronta!

mammettatua! 😉

tn_g 101

Polpette di pane

DSCF4629

  • 400 gr di mollica di pane
  • 50 gr di olio
  • 100 gr di acqua
  • 1 spicchio di aglio spremuto –
  • 1 uovo ed 1 tuorlo
  • 100 gr di parmigiano reggiano
  • farina 0 quanto basta per poter infarinare le polpette
  • sale qb
  • olio di semi di arachide.

Sbriciola la mollica di pane in una ciotolina ed aggiungi tutti gli altri ingredienti meno la farina.

Lavora il tutto con un mestolo ,  prendi l’impasto  con un cucchiaino da caffè lo metti nel palmo della mano e forma delle piccole palline, le rotoli nella farina e le friggi in abbondante olio di semi.

Sono molto buone accompagnate con la salsa di cipolle 😉

DSCF4616   DSCF4617

PA mofi

Panino “rosetta”

mortadella

fico

DSCF4590

 

Poche parole.

Chiudi gli occhi ….. mordi e ….stupisciti !

Lo sapevi che:

Il Fico:

non è il vero e proprio frutto della pianta, ma un ricettacolo della pianta che contiene al suo interno dei granellini che rappresentano i veri frutti. Contiene vitamina A, potassio, ferro sodio fosforo e calcio per questo è ottimo per le ossa ed i denti, per la vista e per la pelle. Un’ altra proprietà nota dei fichi è quella lassativa dovuta principalmente alla presenza di fibre e mucillagini.

I fichi hanno un alto contenuto di zuccheri facilmente assimilabili e per questo motivo rappresentano una fonte di energia prontamente utilizzabile dal nostro organismo. Naturalmente va consumato con moderazione da quelle persone che hanno problemi di linea. Il decotto di fichi secchi ha un’azione lenitiva nei confronti degli attacchi di tosse. Ha proprietà antinfiammatorie; viene infatti utilizzato come impacco sugli ascessi e sui foruncoli.

Tratto da Mister Loto

http://www.mr-loto.it