Archivi categoria: Riciclo

Insalataricicla

insalata ricicla

Insalata con alimenti “riciclati

Per una persona

 

Taglia due fette di pane di campagna e poi tagliale ancora a piccoli quadratini. Mettile nel forno caldo e fai abbrustolire per 10 minuti.

Lava l’insalata asciugala bene ,sminuzzala e condiscila con olio e sale.

Componi l’insalata cosi:

 

Sulla base metti l’insalatina, al centro la patata con sopra la salsa, intorno le cipolline sott’olio e le scaglie di parmigiano e per  ultimo i crostini e i semi di girasoli sparsi. Pronta!

 

Mammettatua J

Pacchetti di Natale “riciclati”

natale

 

Riciclo

 

Ho tantissimi pezzetti di stoffa : vecchie tovaglie, lenzuoli, camicie e vari scampoli. Accumulati con il passare degli anni . Quest’anno ho pensato di riciclarli per confezionare i regali di Natale. Devo dire che è stato molto divertente e direi anche un po’ emozionante riprendere in mano queste stoffe. Ognuna di loro mi portato nella mente ricordi legati al passato. Armata di forbici e un po’ di “appoggiamenti” alla mia pancia ai gomiti e al mento per “bloccare” questi tessuti che scivolavano da tutte le parti ho fatto tanti bei pacchettini. 🙂

 

Sono molto fiera! 😉

 

Mammettatua !:)

 

Risottino “altopita” alloro topinambur e taleggio

altopita

 

per 2 persone   🙂   🙂

  • 300 gr di topinambur pulito ed affettato
  • 220 gr di  riso carnaroli
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cucchiaio di agliolio
  • Olio nuovo EVO qb
  • 100 gr di taleggio
  • Pepe fresco macinato qb
  • Sale qb
  • 2 litri di brodo fatto con ½ cipolla (1 etto) e 1 carota e sale

 

 

Prepara il brodo: In acqua fredda metti la carota e la cipolla. Sala e porta a bollore. Abbassa la fiamma e copri con un tappo. Io preparo sempre abbonante brodo vegetale quando faccio i risotti, e se avanza lo riciclo per fare una minestra i verdure il giorno dopo.

 

Prepara il taleggio: taglialo a tocchetti e passalo in una bella grattata di pepe appena macinato.

 

Nella padella metti a scaldare l’agliolio. Aggiungi il riso e fai tostare per 2 minuti a fiamma alta, fai attenzione che non “sbruciacchi” troppo, deve “dorare”. Aggiungi 1 ramaiolo di brodo, gira bene in modo che penetri bene nel riso, aggiungi un altro ramaiolo di brodo, i topinambur e le foglie di alloro. Cuoci per circa 18 minuti a fiamma bassa e con il tappo ;), aggiungendo piano piano  il brodo . Quando  il riso è al dente, ma quasi pronto, aggiusta di sale,togli le foglie di alloro,spengi la fiamma , aggiungi il taleggio “impepato” e manteca molto delicatamente . Copri di nuovo, fai passare 5 minuti  ed è pronto!

 

Mammetta tua ! ; )

 

topinambur a “tocchetti”

tn_019

 

taleggio “impepato”

tn_025

Polpettine di barbine rosse

tn_118

Dose per 30 polpettine!

  • 100 gr di granulare di soia
  • 2 foglie di alloro
  • 500 gr di barbine rosse lessate
  • 1 uovo e 2 tuorli
  • 100 gr di farina di mais
  • 100 gr di parmigiano
  • 100 gr di farina 0
  • Sale qb
  • Pangrattato qb
  • Olio di semi di arachide qb

Con il passapatate passa le barbe rosse e mettile da una parte.

In una pentola porta a bollore l’acqua con un pizzico di sale e le foglie di alloro e fai cuocere la soia in acqua bollente per 10 minuti, fai riposare per altri 10 minuti, poi cola la soia e mettila a freddare dentro un colino in maniera che perda l’acqua in eccesso, poi strizzala e mettila da una parte.

In un recipiente unisci le barbe rosse, la soia, le uova, le farine, e il parmigiano, e lavora il tutto. Fai riposare coperto dalla pellicola per circa 30 minuti-

Forma con l’impasto delle piccole palline, passale nel pangrattato e friggile in abbondante olio di semi. Pronte!

Mammettatua! 😉

tn_041

Insalata di pollo

tn_004

 

 

 

  • Pollo lesso o arrosto avanzato
  • Cuore di sedano
  • Carote
  • Maionese fatta in casa
  • Semi di girasole tostati
  • Sale qb
  • Pepe qb

Pulisci il pollo e taglialo a dadini . Lava le verdure e sminuzzale. In una ciotolina mescola  il pollo, le verdure, i semi di girasole e la maionese, aggiusta di sale e pepe ed è pronta!

E per finire  se vuoi decora con fiori freschi!

 

mammettatua! 😉

Pasta al finocchio

DSCF5727

“non butto via niente”!  Si proprio così! Non riesco a buttare niente dei prodotti alimentari… verdura… frutta… pesce…carne.

Oggi “riciclo” le coste esterne del finocchio .

Pulisci il finocchio, la parte interna, le foglie più bianche e tenere,  cucinale come meglio credi.

Usa le foglie esterne  ed il ciuffetto con il suo gambo che parte dal centro, la parte che di solito non usi.

Togli le impurità , taglia a fette la parte buona e procedi come di seguito …

Per 2 persone

  • 250 gr di foglie esterne di finocchio e il ciuffetto verde centrale
  • 1 peperoncino tagliato a fette fini
  • 1 rametto di ramerino
  • 1 pz di sale
  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 cucchiaio di agliolio olio extravergine di oliva qb

Metti  tutti gli ingredienti in una padella e cuoci a fiamma alta per 8  minuti, aggiungi 1 bicchiere di acqua e continua a cuocere per altri 8 minuti coperto. Togli il tappo, sala e cuoci ancora per 5 minuti.

Cola gli spaghetti al dente e finiscili di cuocere in questo sughetto, aggiungendo, se serve, l’acqua di cottura.

Alla fine una manciata di parmigiano reggiano..pronti!

mammatua! 😉

DSCF5698 DSCF5701 DSCF5710

Succo di pomodoro

DSCF3816

 

Quando preparo la salsa lù, con tutte le verdure, al momento di passarla, prendo la prima acqua, faccio girare appena il passaverdure in modo che mi ci cada anche un po’ di passata di pomodoro.

DSCF3809

 

La faccio freddare e la bevo come bevo il succo di pomodoro che compro già fatto.

La condisco con un goccio di limone, di worcestershire sauce e di Tabasco.

E’ buonissima, molto più buona del succo di pomodoro in bottiglia. Ed in più  bevi un concentrato di vitamine!

Prova !

mammetta tua 😉

il pomodoro:

possiede una marcata azione antiossidante e da studi recenti si è scoperto che è in grado di rallentare la proliferazione di cellule tumorali. Secondo uno studio americano consumare regolarmente pomodori diminuirebbe drasticamente il rischio di cancro alle ovaie per la donna e alla prostata per l’uomo. Inoltre, sempre nel pomodoro, sarebbero presenti due acidi capaci di evitare la formazione di sostanze cancerogene nell’organismo. Grazie al licopene il pomodoro svolge anche un’importante azione protettiva della pelle.

Tratto da Mister Loto

http://www.mr-loto.it