Archivi categoria: Dolci

Torta alle carote

tn_050

 

 

tn_DSCF5296

  • 150 gr di burro
  • 600 gr di carote
  • la buccia grattugiata di due limoni o di un arancio
  • 3 uova ed 1 tuorlo
  • 250 gr di zucchero di canna
  • 1 pz di sale
  • 150 gr di farina 0
  • 200 gr di farina di mandorle
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere (1/2 bustina)
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 teglia da forno 36 cm di diametro

 

Ammorbidisci il burro in un pentolino.

 

Lava l’arancio. Con lo“sbuccia patate” togli la parte esterna della buccia.

Lava le carote e raschia la parte scura con un coltello.Tagliale a pezzi.

Unisci la buccia dell’arancio e le carote e tritale finemente ma senza che diventino una poltiglia.

 

Monta le uova con lo zucchero ed un pizzico di sale per 6/7 minuti. Deve raddoppiare.

 

Mescola la farina di mandorle con la farina, il lievito e la cannella.

 

Unisci la farina alle uova montate, poi aggiungi il burro, ed infine le carote . Sempre girando l’impasto.

Rivesti la teglia con la carta da forno bagnata e strizzata. Versaci molto delicatamente l’impasto e cuoci in forno preriscaldato per 35-40 minuti. Deve essere bella dorata ed asciutta dentro! Pronta !!

Adesso divertiti a decorarla! 😉

 

Mammettatua!!

 

 

Killer

tn_023

  • dolce al cioccolato
  • 200 gr di cioccolata fondente
  • 100 gr di burro
  • 200 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina di fecola
  • 4 uova
  • 1 pz di sale
  • Carta da forno bagnata e strizzata.
  • Questa dose è giusta per una teglia larga 25 e lunga 30 cm.
  • Per circa 8 persone.

Sciogli in un tegamino la cioccolata con il burro, a fiamma bassa bassa, stai attenta perche’ la cioccolata brucia subito. Nella planetaria o come preferisci, monta le uova con lo zucchero ed un pz di sale… A questo punto,mentre continui a girare molto lentamente le uova con lo zucchero,  aggiungi la cioccolata e il burro  e poi la farina, monta ancora per qualche minuto piano piano.

Stendi l’impasto nella teglia dove hai steso prima della carta da forno (deve essere alto 2 cm circa).

Scalda il forno a 180 gradi e quando ha raggiunto la temperatura metti il dolce per 25 minuti .

Mi raccomando appena è passato il tempo di cottura consigliato togli subito la teglia dal forno,  e  fai freddare fuori.

Pronto!

Mammettatua 🙂 !

La torta co’i bischeri

tn_095

In un vecchio libro ho ritrovato la ricetta di questa stupenda torta Toscana che faceva la mia nonna. Mi era rimasta nella memoria visiva ma non in quella pratica come invece certe volte mi succede per altre ricette. Per “bischeri” in Toscana si intende i “becchi” cioè quegli uomini“bonaccioni”, poverini loro , traditi dalle mogli,che tutti lo sanno in paese tranne loro . Per questo si dice che una mamma di un “bischero” per consolarlo volle inventare una torta che non avesse uguali al mondo..  nacque così la Torta co’bischeri!

1 tortiera diametro 30

Carta da forno

Con le dosi sotto indicate è venuto un dolce di 2,800 Kg

Per il ripieno occorre:

  • 150 gr di zucchero
  • 4 cucchiai da minestra di buccia di arancia grattata
  • 1 tazzina da caffè di sambuca
  • 200 gr di cioccolata fondente
  • 100 gr di semi di girasoli
  • 2 uova intere
  • 200 gr di acqua
  • 500 gr di latte (io ho usato quello di soia)
  • 200 gr di riso originario(puoi usare anche quello che hai in casa basta che non sia parboiled)
  • 1 pz di sale

Per la frolla occorre:

  • 950 gr di farina
  • 3 tuorli
  • 3 uova intere
  • 1 pz di sale
  • 250 gr di burro
  • 450 gr di zucchero

Preparo il ripieno:

In una pentolina metti il latte con l’acqua ed un pz di sale a scaldare, prima che prenda il bollore  aggiungi il riso e cuoci per circa 20 minuti. Poi spengi la fiamma e aggiungi la cioccolata tagliata a pezzetti, ogni tanto gira con un mestolo per far sciogliere bene la cioccolata, e lascia intiepidire. Adesso aggiungi  la sambuca e lo zucchero e gira , poi la buccia di arancio tritata, le uova e i pinoli, gira bene il tutto e mettilo da una parte. Meglio se lo prepari  il giorno prima, ma cmq basta che riposi per lo meno 1 ora.

Preparo la “frolla”:

Nella planetaria (o in una ciotolina) monta le uova con lo zucchero. Aggiungi un pz di sale, la farina, e il burro. Gira bene fino a che  il tutto si è ben amalgamato, poi prendi  una dose sufficiente per stenderlo  nella tortiera, facendo in modo di poterlo fare aderire per circa 2 cm  anche sui bordi.

Metti la tortiera nel frigorifero per 20 minuti.

Il dolce:

Adesso prendi la tortiera dal frigorifero, stendici sopra l’impasto di riso. Stendi su un tagliere la frolla rimasta a triangoli, poi parti dal centro con la punta del triangolo e con la parte più larga, quando arriva a toccare la tortiera ,forma dei “bricioloni” strizzandoli fra le dita, come nella foto. E questi sono i “bischeri”.

Quando hai coperto tutta la torta, mettila nel forno caldo a 180°e cuoci per 40 minuti. Pronta! Toglila subito dal forno e falla freddare. Se vuoi puoi coprirla con una bella passata di zucchero a velo.

Mammetta tua! 😉

tn_059    tn_062    tn_073    tn_069    tn_081    tn_091

Cheesecake

 

tn_019

 

Per 8 persone

 

  • 500 gr di Philadelphia
  • 150 gr di burro
  • 200 gr di biscotti secchi (tipo Marie , biscotti di pastafrolla ecc..)
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 2 uova
  • 250 gr di panna fresca (quella da montare)
  • 1 pz di sale
  • Teglia diametro 22

Sciogli il burro. Frulla i biscotti , aggiungi il burro fuso e lavora il tutto in modo da formare un impasto tipo pasta frolla, e stendilo sulla base della teglia, che prima avrai foderato con della carta da forno bagnata e strizzata. Metti  la teglia in frigo per almeno 30 minuti. Monta la panna con il sale  e mettila da una parte. Monta lo zucchero con le uova,aggiungi il formaggio e continua a montare , aggiungi delicatamente la panna montata e continua a montare il tutto fino a che  si è ben amalgamato.

Accendi il forno e portalo alla temperatura di 180°.

Adesso prendi la teglia che hai messo in frigo e versaci sopra la crema.

Metti la teglia in forno e cuoci per circa 35 minuti, quando il “sopra” della torta diventa dorato è pronta!

 

Mammetta tua ! 😉

 

tn_001

 

    tn_020

Cioccolata Poggiolina

tn_DSCF1100

  • 200 gr di zucchero
  • 100 gr di cioccolato in polvere amaro
  • 50 gr  di farina di fecola
  • 100 gr di burro
  • 1 lt di latte
  • 1 pz di sale

 

In un pentolino a sponde alte mescola  lentamente  lo zucchero, la farina la cioccolata ed il sale aggiungendo poco alla volta il latte …. come fare una besciamelle … quando comincia a fare le bollicine aggiungi il burro e spengi. Pronta!

La puoi  consumare calda al cucchiaio oppure per decorare i dolci.

mammatua! 🙂

9 tn

Il salame del ghiottone

tn_DSCF1118             

 

Questo dolce  in toscana  viene cucinato  per festeggiare la comunione dei  bambini. E’ un dolce primaverile, con la meringa bianca che rappresenta la purezza, i chicchi colorati i petali dei fiori  e la cioccolata i peccati ……dei grandi e dei piccini, ’ come il carbone della befana..;)

 

Unisci e mescola per bene il lievito con La farina. In un’altra ciotolina monta le uova con  lo zucchero ed il pizzico di sale. Aggiungi la farina con il lievito mentre giri piano, poi il burro e la buccia di arancio. Continua a girare   fino a che il composto  è completamente amalgamato. Prepara la teglia da forno con sopra la carta forno. Partendo dal centro della teglia versa tutto l’impasto mentre  scorri lentamente da un lato all’altro della teglia. Con una spatola stendi l’impasto . Deve essere “alto” circa 0,5 mm. Metti la teglia in forno già caldo a 180° per 10/15 minuti. Togli la teglia  con il dolce ed appoggiala su un piano di legno o come credi..ricordati che è calda. Adesso metti un asciughino umido sopra il dolce e rigira la teglia, la parte con l’asciughino in basso il dolce e la teglia in alto .Togli la teglia e la carta da forno . Spruzza sopra l’alchermes,  poi metti sopra la cioccolata. Adesso  molto delicatamente comincia a rotolare il dolce su se stesso aiutandoti con l’asciughino . Con una spatola spalma sopra la meringa. Poi un bella spolverata di zuccherini colorati… ed è pronto!

 

1 tn                2 tn        3 tn

 

4 tn             7 tn        8 tn

 

 

9 tn             10 tn        11 tn

 

 

12 tn            13 tn         14 tn

Schiacciata di Pasqua Livornese

E’ un dolce che adoro. Fatto in casa è tutta un’altra cosa rispetto a quello comprato nelle pasticcerie. E’ un po’ laborioso, occorre un po’ di tempo, ma i profumi che sprigiona sono indimenticabili e unici.Anche in questo dolce c’è lo “zampino” del mio amico pasticcere. E un “matrimonio fra una ricetta di mia nonna, molto più laboriosa e una ricetta di Massimo , che mi ha semplificato l’eredità 😉 tn_DSCF1224 1° impasto

  • 240 gr di farina manitoba
  • 35 gr di lievito (se dimezzi la dose usa cmq 25 gr di lievito)
  • 4 tuorli di uovo
  • 100 gr di latte di soia
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna

Lavora il tutto per 7 minuti e poi metti a lievitare in un luogo tranquillo senza aperture di porte o di finestre fino a che si raddoppia..

2° impasto

  • il primo impasto
  • 100 gr di rosolio alla menta
  • 4 cucchiai di acqua di rose
  • 50 gr di semi di anice ammorbiditi in 50 gr di sambuca
  • 500 gr di zucchero
  • 4 uova intere
  • 150 gr di burro morbido
  • 1 kg di farina 0 (può darsi che te ne prenda di più)
  • 100 gr di buccia di arancio grattata
  • 1 pz di sale

Prendi il 1° impasto e lascialo ammorbidire per 10 minuti l’acqua di rose ed il rosolio alla menta. Monta le uova con lo zucchero e mettili da parte. All’impasto ammorbidito aggiungi mentre lo lavori il burro..lo zucchero con le uova …la farina ed alla fine i semi di anice con la sambuca … lavora per 7 minuti. Deve avere una consistenza morbida ma non “molle” come se fosse l’impasto del pane. Adesso forma due pani, dalla forma rotondeggiante e mettili ancora a lievitare coperti da una pellicola in un luogo tranquillo fino a che non si raddoppiano. Occorre circa una notte…8-12 ore. Quando hanno raggiunto il volume giusto cuoci le schiacciate nelle loro caratteristiche “forme” che si trovano anche di carta. Forno preriscaldato a 180° per 30 minuti! (controlla con lo stecchino!)Pronto! Questa tipica schiacciata livornese viene consumata nel periodo di pasqua accompagnata dalle uova di cioccolata! Ne viene due di circa 1 kg tn_DSCF1242